logotype
image1 image1 image1

La Fondazione Giorgio Gaber nasce nel 2006, proseguendo nell'attivita' svolta dall'omonima Associazione Culturale costituitasi all'indomani della scomparsa dell'artista. Gli obiettivi principali della Fondazione sono la divulgazione e la valorizzazione della figura e dell'opera dell'artista rivolta in particolare alle fasce di pubblico piu' giovane.

STORIE DEL SIGNOR G

 

STORIE DEL SIGNOR G

da oggi 19 novembre

 

STORIE DEL SIGNOR G

 

In quattro DVD l’unica testimonianza video del Teatro Canzone

 

Dopo la straordinaria partecipazione di Patti Smith al Festival di Viareggio nel 2012, l’uscita del triplo cd “Io ci sono”, la pubblicazione del volume “G. Vi racconto Gaber”, eccezionale testimonianza di Sandro Luporini, e la maxi edizione con 25 serate dell’ultimo Festival in Versilia, la Fondazione Gaber chiude questa incredibile annata di celebrazioni per ricordare il decennale della scomparsa dell’artista, con la ristampa dell’unico documento video, esplicitamente voluto da Gaber, che testimonia tutto il suo Teatro-Canzone, da “Il Signor G” datato 1970 ai 20 anni successivi.

 

In uscita in tutti i negozi a partire da oggi 19 novembre  per Fondazione Gaber e distribuito da Artist First al prezzo di €24.99STORIE DEL SIGNOR G si compone di quattro DVD, le cui immagini sono state accuratamente restaurate e rimasterizzate, pensate per le esigenze di quel pubblico giovane che non ha avuto modo di conoscere Giorgio Gaber.

Disponibile al seguente link http://www.musicfirst.it/it/musica/pop-italiano/giorgio-gaber/storie-del-signor-g.html

Registrate alTeatro Comunale di Pietrasanta nel luglio del ’91, le quattro ore di filmati ripercorrono tutto il Teatro Canzone con un’impostazione scenografica rigorosamente teatrale.

Gaber realizzò queste immagini, occupandosi personalmente della scelta dei brani delle quattro parti, della scaletta, delle inquadrature, oltre che del montaggio finale. Il documento, grazie alla sua nota meticolosità nella regia, alla cura dei particolari, al suo entusiasmo e alla competenza, evidenzia i primi piani del viso, la sua straordinaria mimica e la singolare comunicazione che dal palcoscenico arriva dritto alla platea.Suggestionato dalla visione di questi filmati, Mario Monicelli volle Gaber nel suo film “Rossini Rossini”.

Esaurito già da poco dopo la scomparsa, per questo cofanetto, che non è più in commercio, la Fondazione ha ricevuto molteplici richieste da varie parti d’Italia.

 

 

Share
Joomla SEF URLs by Artio

CONTATTI:

Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano (mappa)

Tel: 02 202334

Email: info@giorgiogaber.it

LINKS:

You Tube Facebook

My Space Twitter

SEZIONI:

Harari

Copyright 2015 - Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano

Sviluppo web - sviluppo sito web

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per avere maggiori informazioni riguardo ai cookie consulta la nostra Cookie Policy.Accetta