logotype
image1 image1 image1

La Fondazione Giorgio Gaber nasce nel 2006, proseguendo nell'attivita' svolta dall'omonima Associazione Culturale costituitasi all'indomani della scomparsa dell'artista. Gli obiettivi principali della Fondazione sono la divulgazione e la valorizzazione della figura e dell'opera dell'artista rivolta in particolare alle fasce di pubblico piu' giovane.

News

Le novità dalla Fondazione

 

GIORGIO GABER

2003 – 2018 Il quindicesimo anniversario
In occasione del quindicesimo anniversario sono numerose e importanti le iniziative finalizzate a mantenere vivo e quanto mai attuale il ricordo di Giorgio Gaber (25 gennaio 1939 – 1 gennaio 2003), della sua figura e della sua opera. Il 20 marzo, nel Cantiere Evento del Teatro Lirico, sono state presentate le principali iniziative previste per questa speciale ricorrenza. Senza minimamente interferire con i complessi ritmi del lavoro di ristrutturazione del Teatro, in accordo con l’Amministrazione Comunale e con la Fondazione Dioguardi, l’incontro è l’anticipazione della annunciata titolazione a Gaber del Teatro Lirico e l’occasione per i media di poter vedere l’avanzamento dei meravigliosi lavori conservativi in corso d’opera.
Il giorno 23 marzo, ad aprire le manifestazioni, sarà pubblicato l’album Le donne di ora ideato e prodotto da Ivano Fossati. Un evento discografico e culturale di altissimo profilo che ha visto Fossati impegnato a rileggere, secondo le più moderne tecnologie legate al suono, quattordici brani di Giorgio Gaber allo scopo di rendere più fruibile e accessibile, soprattutto ai giovani, un repertorio di straordinario valore. L’album si apre con l’inedita title track Le donne di ora, prodotta da Ivano Fossati. Scritta nella primavera del 2002, è la visione ironica e disincantata dell’universo femminile secondo Gaber e Luporini e sembra un brano scritto oggi. L’album, distribuito da Artist First, grazie al sostegno di Eni e in collaborazione con Eniscuola, sarà presentato ai giovani attraverso una serie di Incontri-Spettacolo con Ivano Fossati, condotti da Massimo Bernardini, in varie città italiane. Oltre alla testimonianza che Fossati porterà del lavoro dedicato a Gaber e del suo personale e importantissimo percorso artistico, gli incontri saranno arricchiti da rari contributi filmati appositamente selezionati per l’occasione. Una testimonianza del progetto Gaber-Fossati sarà anche presente al Festival della Bellezza di Verona il 29 maggio.

Il primo incontro sarà al centro dell’annuale appuntamento con Milano per Gaber, la manifestazione realizzata in stretta collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano, e con il sostegno del Comune di Milano, per questa edizione nella storica sede di Via Rovello titolata a Paolo Grassi. In cartellone quattro appuntamenti equamente suddivisi tra iniziative di approfondimento e spettacoli teatrali.

Nel mese di luglio, a Camaiore, Le donne di ora con Ivano Fossati inaugurerà il Festival Gaber. La serata sarà proposta per la prima volta nello splendido Teatro dell’Olivo di Camaiore e aprirà la quindicesima edizione del Festival, che sarà poi programmato con diversi appuntamenti nei comuni della Toscana. Previsti, come ormai consuetudine, importanti protagonisti dello spettacolo, della cultura e dello sport nazionale. Un’edizione che vedrà arricchirsi il lungo elenco di personalità che con la loro presenza vogliono testimoniare la loro stima e la loro riconoscenza verso Giorgio Gaber.

Leggi qui la cartella stampa completa

 Guarda qui il video della presentazione

MILANO PER GIORGIO GABER 2018

Da lunedì 26 marzo a giovedì 29 marzo, il Piccolo Teatro di Milano ospiterà nella storica sede di Via Rovello i quattro appuntamenti della Rassegna Milano per Gaber, giunta alla dodicesima edizione e promossa dalla stessa Fondazione Gaber, con il patrocinio di Regione Lombardia, Comune di Milano e Fondazione Cariplo.

Ad aprire la prestigiosa Rassegna, lunedì 26 marzo, l’incontro Destra, Sinistra o…Giorgio Gaber con Graziano Del Rio, già Sindaco di Reggio Emilia e Ministro del Governo. Prendendo spunto della canzone Destra – Sinistrascritta da Gaber e Luporini ventiquattro anni fa, la politica, intesa come reale e positiva partecipazione della persona alla dimensione collettiva, sarà il tema di questo esclusivo incontro con un protagonista di primo piano della ‘cosa pubblica’, da sempre ammiratore di Giorgio Gaber.

Il secondo appuntamento previsto per martedì 27 marzo sarà l’incontro con Ivano Fossati condotto da Massimo Bernardini dal titolo: Gaber, Fossati ‘Le donne di ora’. Le donne di ora è il titolo di una canzone inedita del 2002 di Gaber e Luporini che, grazie alla generosa disponibilità e all’impegno artistico di Ivano Fossati, sarà presto a disposizione del pubblico. Durante questa prestigiosa serata, infatti, verrà presentato il nuovo progetto discografico prodotto dallo stesso Fossati, finalizzato a dare nuova vita e vigore al repertorio discografico del Signor G.

La rassegna proseguirà con Polli di allevamento di Giorgio Gaber e Sandro Luporini, in programma mercoledì 28 marzo. A quarant’anni dal debutto, lo spettacolo è forse la più polemica e incisiva testimonianza del Teatro - Canzone di Gaber e Luporini. Interprete, eccellente e insostituibile, Giulio Casale, che si esibirà utilizzando le basi musicali originali arrangiate da Franco Battiato.

L’ultimo appuntamento di Milano per Gaber 2018 è previsto per giovedì 29 marzo con La sedia da spostare Instant Theatre di e con Enrico Bertolino. Giorgio Gaber e Sandro Luporini definivano il loro Teatro-Canzone “spettacolo di intervento” a sottolineare la contemporaneità di pensiero e scrittura con la realtà più contingente. Nella prestigiosa cornice del Piccolo Teatro, Enrico Bertolino crea un ponte ideale con il Signor G, proponendo il suo Instant Theatre di sorprendente attualità e modernità di linguaggio.

A cura del nipote di Gaber, Lorenzo Luporini, con la collaborazione del Piccolo Teatro, continuano con grande successo nelle Scuole Superiori di Milano e Provincia le Lezioni-Spettacolo per diffondere l’attualità del messaggio del Signor G.

Prenotazioni e prevendite sono aperte presso la biglietteria del Teatro Strehler (M2 Lanza) e sul sito www.piccoloteatro.org

Leggi tutto: MILANO PER GIORGIO GABER 2018

LE DONNE DI ORA - GIORGIO GABER

Prodotto da IVANO FOSSATI

In occasione del quindicesimo anniversario della scomparsa esce Giorgio Gaber - Le donne di ora, un nuovo album ideato e prodotto da Ivano Fossati.

Il disco, realizzato in collaborazione con la Fondazione Gaber e distribuito da Artist First, sarà in tutti i negozi e in tutti i digital store alla fine di marzo e comprende la selezione dei brani che Ivano Fossati ha voluto riprodurre secondo le più avanzate tecnologie del suono.

L’album contiene inoltre Le donne di ora, brano inedito, title-track dell’album che Gaber ha inciso nel novembre del 2002 poco prima della sua scomparsa.

Realizzato al Drum Code Studio, Le donne di ora sarà presentato in occasione di Milano per Gaber al Piccolo Teatro Paolo Grassi, il prossimo 27 marzo, in una speciale serata nel corso della quale Massimo Bernardini, biografo di Gaber e noto autore e conduttore televisivo, intervisterà Ivano Fossati sul nuovo progetto.

GABER DAY

da un’idea di Andrea Scanzi

una serata interamente dedicata al Signor G

VENERDI' 19 GENNAIO | AREZZO

AREZZO

A 15 anni dalla scomparsa del Signor G, Arezzo dedica una grande serata all’artista milanese: il Gaber Day. Tutto nasce da un’idea di Andrea Scanzi, che porta in giro da anni lo spettacolo Gaber se fosse Gaber

Gli interpreti saranno tutti gaberiani doc. Intanto l’ideatore che sarà voce narrante della serata, giornalista e scrittore aretino, Andrea Scanzi. L’evento del 19 gennaio al Petrarca si incentrerà sul Gaber teatrale, quello che ha il coraggio di uscire dalla tv e che entra con Sandro Luporini nella storia. Gaber ha più volte recitato ad Arezzo, dal Petrarca al Politeama. Regia e direzione di scena di Simone Rota, esecuzioni musicali di Paolo Benvegnù, Giulia Casale, Syria. Sì, perché la serata, la cui durata è di circa due ore, si articola in una narrazione, in nove brani eseguiti live dai tre artisti e in video proiettati sul maxischermo con le esecuzioni di Gaber.

Ingresso gratuito e biglietti disponibili fino a esaurimento per un massimo di due a persona.

È possibile ritirarli presso la Rete Teatrale Aretina in via Bicchieraia martedì 16 e giovedì 18 gennaio dalle 16 alle 19 e il giorno dello spettacolo alla biglietteria del teatro dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21.

Leggi tutto: GABER DAY

POLLI D'ALLEVAMENTO - GIULIO CASALE

DA GIOVEDI' 30 NOVEMBRE | TEATRO DUSE

GENOVA

Giovedì 30 novembre alle ore 19.30 al Teatro Duse di Genova, va in scena “Polli d'allevamento", un omaggio al teatro canzone di Gaber-Luporini, in un riallestimento molto fedele al celebre spettacolo originale. A far rivivere sul palcoscenico uno dei testi più significativi dell’opera di Gaber-Luporini è Giulio Casale, che ne ha curato anche la regia. Le musiche originali sono arrangiate da Franco Battiato e Giusto Pio.

«Cari cari polli di allevamento / coi vostri stivaletti gialli e le vostre canzoni / cari cari polli di allevamento /nutriti a colpi di musica e di rivoluzioni…». Inizia così Cari polli d’allevamento, il brano che dà il titolo al celebre spettacolo del 1978 di Giorgio Gaber.
Difficile non sorridere, ripensando a quel genio anomalo e dadaista che fu il Signor G, inventore di parole e musiche, testimone scomodo, sornione osservatore di un’Italia sempre più “sbatacchiata”, dove ci si agita facendo “finta di essere sani”. Difficile non provare nostalgia per quel teatrocanzone colto e impegnato, allegro e disperato che ha accompagnato tante stagioni della nostra vita. Gaber ha composto un racconto consapevole delle contraddizioni italiane, critico sempre ma anche empatico, sensibile testimone delle piccolezze di ciascuno.
Per Polli d’allevamento, poi, il duo Giorgio Gaber – Sandro Luporini si fece affiancare da un’altra straordinaria coppia artistica, Franco Battiato e Giusto Pio, che firmarono l’arrangiamento delle musiche. Fu un concerto-spettacolo memorabile, che è tornato a vivere, a distanza di anni, grazie alla Fondazione Gaber, al Teatro dei Filodrammatici di Milano e a Giulio Casale.
Proprio l’artista, musicista e attore si è fatto carico di riproporre lo spettacolo con cura filologica e con la propria interpretazione. Per Casale, da sempre attivo tra scrittura, teatro e concerti, è stata certo una sfida impegnativa confrontarsi con Gaber, ma ha accettato di ridare smalto a un lavoro che giudica «qualcosa di eccelso nella prosa, nella cifra linguistica scelta, nella musicalità (forse mai così espressiva) impreziosita dalle orchestrazioni di Franco Battiato, e c’è qualcosa di dirompente nei contenuti che lo confermano non solo attuale ma addirittura necessario anche ora, quasi trent’anni dopo».
Mai come oggi, la sistematica denuncia dell’ipocrisia dominante, un tema forte nella produzione gaberiana, esplode in tutta la sua necessità: «Mi sembra che Polli d’allevamento – ha detto ancora Casale – sia il più drammatico e il più attuale dei lavori di Gaber, per il livello minimo di coscienza a cui siamo arrivati di questi tempi».

Lo spettacolo è in scena con i seguenti orari:
Giovedì 30/11 ore 19.30, venerdì 1/12 e sabato 2/12 ore 20.30, domenica 3/12 ore 16.

Per info e biglietti: https://www.teatrostabilegenova.it/spettacoli/polli-dallevamento/

 

IL MIO AMICO GIORGIO GABER

GIAN PIERO ALLOISIO E GIANNI MARTINI

CASTELNUOVO DI GARFAGNANA | SABATO 18 NOVEMBRE ORE 21

TEATRO ALFIERI


Un incontro-spettacolo, in programma il prossimo sabato 18 novembre al Teatro Alfieri di Castelnuovo di Garfagnana nell’ambito della rassegna La bella estate… d’inverno, dedicato al grande artista italiano di e con Gian Piero Alloisio e l'accompagnamento musicale di Gianni Martini. Evento musicale e teatrale tratto dall’omonimo libro di Alloisio pubblicato da Utet, in cui l'autore racconta, a partire dall’infanzia a Oregina, le circostanze che lo portarono a lavorare con Gaber e a conoscerlo, non solo come artista ma anche come persona.

Presenti sul palco, prima dell’esibizione di Gian Piero Alloisio e di Gianni Martini, Andrea Tagliasacchi, Sindaco di Castelnuovo Garfagnana e primo fondamentale sostenitore del Festival Gaber, Paolo Dal Bon, Presidente della Fondazione Gaber, e Fabrizio Diolaiuti per una riflessione sulla figura e l’opera dell’artista e del suo legame con la Toscana.

Ingresso libero.

 

Leggi tutto: IL MIO AMICO GIORGIO GABER

VARIAZIONI G

DAL TEATRO CANZONE AL TEATRO CORPOREO

CON LA COMPAGNIA "LIBERA...MENTE" DEL CENTRO DIURNO DI TONARA

SORGONO | VENERDI' 10 NOVEMBRE ORE 18

TEATRO COMUNALE DI SORGONO

La fantasia è uno spazio in cui tutti si possono incontrare, liberi dagli schemi e dalle convenzioni, leggeri e volubili come il pensiero che si apre tra le ali di un volo.

Torna in scena il prossimo venerdì 10 novembre alle ore 18, al Teatro Comunale di SorgonoVariazioni G. Dal teatro canzone al teatro corporeo, lo spettacolo già presentato con successo a Tonara dagli utenti e dagli operatori del Centro Diurno di Tonara, (struttura riabilitativa psichiatrica che fa capo al Centro di Salute Mentale di Sorgono), imperniato sul confronto con la genialità, la voglia di libertà, l'ironia e l'anticonformismo, la rottura degli schemi anche mentali che caratterizzano e sono tipici dell'opera di Giorgio Gaber.

Al termine dello spettacolo interverrà Paolo Dal Bon, presidente della Fondazione Gaber, storico e stretto collaboratore di Giorgio Gaber.

La collaborazione con la Cooperativa sociale “Entula” e il Comune di Tonara (che ha patrocinato l'iniziativa), ha sortito il suo effetto. “Variazioni G. – Dal teatro canzone al teatro corporeo” è l’atto conclusivo di un laboratorio è stato portato avanti dal regista teatrale Andrea Meloni, in collaborazione con l'aiuto – regista Sabina Mascia, che da diversi decenni si occupa del teatro sociale e riabilitativo sia in campo regionale che nazionale.

Secondo Andrea Meloni la scelta di impiegare l'opera di Gaber nell'ambito della salute mentale è risultata particolarmente adeguata al bisogno di fare teatro impegnato ed accogliere processi artistici di individuazione e trasformazione.

Leggi tutto: VARIAZIONI G

FAR FINTA DI ESSERE G

dall'8 al 12 novembre

Teatro Leonardo - Milano

 con Lorenzo Scuda, Davide Calabrese degli Oblivion

testi G. Gaber, S. Luporini, D. Calabrese, L. Scuda

consulenza registica Giorgio Gallione

produzione Manifatture Teatrali Milanesi

in collaborazione con la Fondazione Giorgio Gaber e Suomi Produzioni

“Far finta di essere G …” è l’omaggio al lavoro di Giorgio Gaber e Sandro Luporini che Davide Calabrese e Lorenzo Scuda portano in scena, da molti anni, in tutte le piazze e i teatri d’Italia, recentemente riallestito e rinnovato completamente. Scuda e Calabrese, componenti e autori degli Oblivion, interpretano con splendido affiatamento alcuni dei più grandi successi di Gaber e Luporini. Nella performance, musica e teatro si fondono in un solo linguaggio dove il musicista è il partner scenico dell’attore e l’attore fondamento della struttura musicale. Uno spettacolo che riproduce il giusto mix fra una rilettura personale dei testi gaberiani e un tributo alla perfezione scenico-musicale delle sue opere più belle. Un’ora e mezzo (bis esclusi…) di divertimento e riflessione allo stesso tempo, con quell’equilibrio fra dolce e amaro tipico della condizione dell’uomo moderno che nessuno ha mai saputo esprimere con tanta efficacia come l’indimenticato e inimitabile Giorgio Gaber.

Per info e biglietti: http://www.mtmteatro.it/stagione-2017-2018/

Leggi tutto: FAR FINTA DI ESSERE G

CIAO DOLLY

Anima della Fondazione, amica intima e fondamentale collaboratrice di Giorgio durante tutta la sua carriera teatrale.

Dalia Gaberscik e il Presidente Paolo Dal Bon la ricordano con la più viva e intensa gratitudine per i tanti anni trascorsi insieme, sempre al servizio del suo amato teatro, della musica, della cultura e della bellezza.

Per i tanti che la amavano, “Dolly” è sempre stata motivo di ispirazione: l’ambizione alla grandezza, il pensiero indipendente, l’ironica irriverenza unita ad una sottile dolcezza hanno conquistato chiunque l’abbia conosciuta.

Da parte di tutta la Goigest e della Fondazione Gaber,

GRAZIE DOLLY, di tutto.

Saluteremo Dolly lunedì 16 ottobre alle 14.30 davanti al Piccolo Teatro Grassi (via Rovello 2, Milano).

 

IL MIO AMICO GIORGIO GABER

di Gianpiero Alloisio

Tributo affettuoso a un uomo non superficiale

«Dopo gli anni di Radio Alice ci furono i cosiddetti anni di piombo e io», ricorda Gian Piero Alloisio, «mentre Francesco De Gregori cantava che i suoi amici erano tutti in galera, per non finire tra gli amici di De Gregori, mi rifugiai in via Frescobaldi a Milano, a casa di Giorgio Gaber.»

Quando arriva a Milano, Alloisio è un giovane autore promettente, può vantare collaborazioni con Guccini, album, concerti, e uno spettacolo teatrale. Sottobraccio tiene un nuovo testo: Ultimi viaggi di Gulliver. Gaber, che per tutti è già il Signor G., rimane colpito da quel ragazzo dal pensiero veloce, ne intravede il talento, definisce l’opera «una tesi di laurea in drammaturgia», un possibile esempio di teatro-canzone collettivo “in stile Gaber”. Inizia così una collaborazione che si svilupperà per oltre un decennio, in una Milano dal doppio volto: da un lato la città forgiata dal boom economico, tutta locali scintillanti, champagne, starlette e ricchi imprenditori venuti fuori dal nulla; dall’altra il rifugio di un’intera generazione di intellettuali, cantanti, attori: Dario Fo e Franca Rame continuano a misurare il perbenismo degli italiani nelle loro commedie, Gabriele Salvatores comincia ad affermarsi come regista, sul palco del Derby Enzo Jannacci si alterna con una nuova classe di giovani comici capitanata da Diego Abatantuono.

 "Il mio amicio Giorgio Gaber" è disponibile anche in versione e-book.

Per acquistarlo clicca qui

Leggi tutto: IL MIO AMICO GIORGIO GABER

Joomla SEF URLs by Artio

CONTATTI:

Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano (mappa)

Tel: 02 202334

Email: info@giorgiogaber.it

LINKS:

You Tube Facebook

My Space Twitter

SEZIONI:

Harari

Copyright 2015 - Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano

Sviluppo web - sviluppo sito web

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per avere maggiori informazioni riguardo ai cookie consulta la nostra Cookie Policy.Accetta