logotype
image1 image1 image1

La Fondazione Giorgio Gaber nasce nel 2006, proseguendo nell'attivita' svolta dall'omonima Associazione Culturale costituitasi all'indomani della scomparsa dell'artista. Gli obiettivi principali della Fondazione sono la divulgazione e la valorizzazione della figura e dell'opera dell'artista rivolta in particolare alle fasce di pubblico piu' giovane.

MILANO PER GIORGIO GABER

 

Al via dal 21 febbraio al 23 marzo la Rassegna “Milano per Gaber”, promossa dal Comune di Milano con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano, la Camera di Commercio e la Fondazione Gaber, attiva da sempre nella divulgazione dell’opera dell’artista.

Il primo degli appuntamenti è fissato al Tieffe Teatro dal 21 febbraio al 3 marzo e toccherà a Maria Laura Baccarini, dare voce a “Gaber, io e le cose”, un’interpretazione molto intima e personale di testi a forte impatto emozionale, scelti fra i meno frequentati all’interno della sconfinata opera gaberiana. Maria Laura Baccarini sarà accompagnata dal violinista Régis Huby.

Dall’8 marzo, le Officine Creative Ansaldo ospiteranno “Qualcuno era…Giorgio Gaber”: fotografie, documenti, testi, immagini, recensioni, interviste, raccontano l’intero percorso artistico del Signor G dagli inizi della carriera fino alle immagini relative agli ultimi lavori discografici.

Al Piccolo Teatro Studio il 12 marzo, la scena sarà riservata a “Giorgio Gaber – Jacques Brel: (un) dialogo in parole canzoni immagini”. Un imperdibile appuntamento con il Teatro-Canzone di Gaber e Brel, in una presentazione audiovisiva animata da Micaela Bonavia e Gilles Cuomo e realizzata in collaborazione con Istitut français Milano.

Il 13 marzo, sempre al Teatro Studio, il singolare Incontro-SpettacoloGaber se fosse Gaber” di e con Andrea Scanzi, che approda a Milano, nel mezzo di una lunga tournèe italiana di straordinario successo.  90 minuti, di immagini e filmati – spesso inediti – ai quali si alterna l’analisi affabulatoria di Andrea Scanzi.

L’ultimo appuntamento al Teatro Studio è per il 14 marzo con “Com’è bella la città”, un testo di Alessandra Scotti, che racconta le imprese-simbolo nel mondo della grande Milano. Interpretato da Gianfelice Facchetti accompagnato alla chitarra da Stefano Covri, lo spettacolo-reading vuole approfondire ed esaltare lo stretto legame di Gaber con la sua città.

La manifestazione culminerà il 22 e il 23 marzo al Piccolo Teatro Strehler, con Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, che torneranno eccezionalmente per due sole repliche straordinarie del loro successo gaberiano  “Non contate su di noi”,spettacolo prodotto da ITC 2000 e Politeama Genovese in collaborazione con la Fondazione Giorgio Gaber.

Fino alla conclusione dell’anno scolastico, il giornalista Andrea Pedrinelli, intensificherà le sue Lezioni-Spettacolo “Il Signor G” nelle scuole medie e medie superiori di Milano e Provincia. Con il supporto organizzativo del Piccolo Teatro, Pedrinelli prosegue nella sua incessante opera di avvicinamento delle nuove generazioni a Giorgio Gaber, suscitando in loro entusiasmo e stupita ammirazione per la scoperta di un repertorio di fondamentale importanza culturale.

 

 

Leggi la cartella stampa completa

 

Photogallery

Da sinistra - Paolo Dal Bon (Presidente della Fondazione Gaber), Dalia Gaber e Stefano Boeri (Assessore Cultura, Moda e Design del Comune di Milano) presentano gli appuntamenti di Milano Per Gaber 2013

Da sinistra - Paolo Dal Bon (Presidente della Fondazione Gaber), Dalia Gaber e Stefano Boeri (Assessore Cultura, Moda e Design del Comune di Milano) presentano gli appuntamenti di Milano Per Gaber 2013

Share
Joomla SEF URLs by Artio

CONTATTI:

Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano (mappa)

Tel: 02 202334

Email: info@giorgiogaber.it

LINKS:

You Tube Facebook

My Space Twitter

SEZIONI:

Harari

Copyright 2015 - Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano

Sviluppo web - sviluppo sito web

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per avere maggiori informazioni riguardo ai cookie consulta la nostra Cookie Policy.Accetta