logotype
image1 image1 image1

La Fondazione Giorgio Gaber nasce nel 2006, proseguendo nell'attivita' svolta dall'omonima Associazione Culturale costituitasi all'indomani della scomparsa dell'artista. Gli obiettivi principali della Fondazione sono la divulgazione e la valorizzazione della figura e dell'opera dell'artista rivolta in particolare alle fasce di pubblico piu' giovane.

L'ILLOGICA UTOPIA INAUGURA BIENNALE DEMOCRAZIA

 L’illogica utopia del Signor G inaugura

la terza edizione di Biennale Democrazia

MERCOLEDÌ 10 APRILE ALLE 21,30 LO SPETTACOLO AL TEATRO REGIO:

UN TRIBUTO A GIORGIO GABER A DIECI ANNI DALLA SCOMPARSA, CON LETTURE, MUSICHE E FILMATI AFFIDATI

A NOTI ARTISTI ITALIANI, INSIEME ALL’ESCLUSIVA PARTECIPAZIONE DI SANDRO LUPORINI

Nel giorno della sua inaugurazione, l’edizione di Biennale Democrazia dedicata all’utopia rende omaggio a Giorgio Gaber, figura fra le più affascinanti e multiformi non solo della canzone d’autore, ma della cultura italiana contemporanea: mercoledì 10 aprile, alle ore 21,30, al Teatro Regio alcuni noti artisti italiani - insieme all’esclusiva partecipazione di Sandro Luporini, per oltre quarant’anni il più stretto collaboratore e coautore di Gaber - daranno vita all’evento spettacolo “L’illogica utopia” che celebra a dieci anni dalla sua scomparsa il Signor G.

“L’illogica utopia” - titolo che ricalca quello dell’autobiografia postuma in cui è lo stesso Gaber a raccontarsi con video, interviste, manoscritti e testi inediti custoditi dalla Fondazione a lui dedicata - porterà sul palco del teatro torinese letture, filmati e alcuni dei brani di maggiore successo della sua carriera. Veri e propri pezzi della storia culturale del Paese come “La libertà”, “Il Luogo dell’anima”, “C’è aria”, “I cani sciolti” che, in tema con la manifestazione, rappresentano un distillato del suo pensiero e del suo impegno sociale. Nonostante siano passati anni dalla loro stesura, i testi confermano la straordinaria attualità dell’approccio gaberiano, che con ironia, distacco e grande lungimiranza, invitava a riflettere sull’immobilismo della classe politica italiana, sul degrado di valori, sulla mancanza di impegno civile, sull’inesistenza della difesa dei diritti civili, sull’omologazione dei giovani nei gusti e nel pensiero.

A ripercorrere il cammino dell’artista saranno alcuni interpreti che nel corso degli ultimi anni si sono già confrontati con il repertorio del Teatro Canzone firmato Gaber-Luporini: Andrea Mirò, Paola Turci, Luca Barbarossa, Bruno Maria Ferraro e Enzo Iacchetti. Con loro anche Giovanna Zucconi e Sandro Luporini, autore di “G. vi racconto Gaber”, che, per la prima volta, interverrà ad una manifestazione pubblica. Lo farà presentando il suo libro uscito lo scorso 2 gennaio e per raccontare - in un esclusiva conversazione con Michele Serra - il lungo sodalizio con l’amico incontrato all’inizio degli anni Sessanta.

Non mancheranno inoltre numerose testimonianze e filmati di repertorio, a cura della Fondazione Giorgio Gaber, a raccontare le sfumature di pensiero, assolutamente uniche e originali, attraverso le quali il Signor G ha affrontato il tema della convivenza democratica. Grazie a questi contributi, una volta in più, verrà alla luce la lungimiranza di Gaber e il grande anticipo con il quale aveva previsto, insieme a Sandro Luporini, gli sviluppi delle nostre vicende politiche.

“Come si fa oggi a credere, a pretendere che un giovane voglia approfondire la coscienza della sua visione del mondo se quello che ha davanti è la mediocrità?

E pensare che è proprio la cultura a determinare la ricchezza o la povertà

di un paese, la sua dinamica oppure la sue inerzia.

Se manca il pensiero, tutto si degrada inesorabilmente,

addirittura in modo irreversibile”

(Giorgio Gaber)


Collegamento al sito ufficiale della manifestazione: http://biennaledemocrazia.it

 

Share
Joomla SEF URLs by Artio

CONTATTI:

Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano (mappa)

Tel: 02 202334

Email: info@giorgiogaber.it

LINKS:

You Tube Facebook

My Space Twitter

SEZIONI:

Harari

Copyright 2015 - Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano

Sviluppo web - sviluppo sito web

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per avere maggiori informazioni riguardo ai cookie consulta la nostra Cookie Policy.Accetta