logotype
image1 image1 image1

La Fondazione Giorgio Gaber nasce nel 2006, proseguendo nell'attivita' svolta dall'omonima Associazione Culturale costituitasi all'indomani della scomparsa dell'artista. Gli obiettivi principali della Fondazione sono la divulgazione e la valorizzazione della figura e dell'opera dell'artista rivolta in particolare alle fasce di pubblico piu' giovane.

GIORGIO GABER, IO MI CHIAMO G E SONO ANCORA QUI

Domenica 19 febbraio 2017 - ore 17.30

Casale Monferrato - Libreria Labirinto

Presentazione del libro e inaugurazione della mostra fotografica

Incontro con l'autore: Reinhold Kohl 

L’eclettico fotografo Reinhold Kohl domenica 19 alle 17.30 sarà alla Libreria Labirinto per presentare il libro “Giorgio Gaber, io mi chiamo G e sono ancora qui” ed inaugurare la relativa mostra: un ciclo di fotografie dello stesso Kohl, dedicate al grandissimo artista. In mostra diverse opere, scelte dalla raccolta d’immagini che Kohl ha scattato dagli anni Ottanta durante gli spettacoli di Gaber nei principali teatri italiani. Le fotografie saranno esposte in libreria fino al 15 marzo.

Reinhold Kohl è stato amico prima di diventare fotografo ufficiale, di Giorgio Gaber. Kohl ha avuto il privilegio di condividere con il Signor G un progetto fotografico rivolto soprattutto ad evidenziare la dinamicità fisica che da sempre ha caratterizzato i suoi spettacoli teatrali. Un percorso entusiasmante che ci restituisce integra la vitalità di Gaber sul palcoscenico.

La ricerca di Reinhold Kohl parte dalla necessità di una presa diretta dell’immagine e della parola, di quell’immagine esatta in cui il pensiero diviene parola, quell’innesco senza tempo che neppure il video può raccogliere dalla realtà.  Per questo, attraverso l’obiettivo della macchina fotografica, il fotografo e amico, vive quotidianamente il palcoscenico del grande artista, per anni immedesimandosi nei concetti che esprime, indissolubili sia dal contenuto che dal modo in cui li esprime.

All’inaugurazione sarà presente insieme all’autore (con il quale reinterpreterà alcuni brani di Gaber), anche Paolo Bonfanti, direttore artistico della rassegna “Books & Blues” e compagno di musica di Kohl nella formazione Slow Feet con Franz di Cioccio e Lucio Fabbri.

L’inaugurazione della mostra Reinhold Kohl diventa quindi l’occasione per presentare il libro “Giorgio Gaber…io mi chiamo G e sono ancora qui…” (Aerostella 2015) con la prefazione di Marco Travaglio, un intervento di Dalia Gaberscik e un’intervista esclusiva concessa da Gaber a Kohl e trascritta dallo stesso Gaber con la sua Olivetti portatile.

Share
Joomla SEF URLs by Artio

CONTATTI:

Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano (mappa)

Tel: 02 202334

Email: info@giorgiogaber.it

LINKS:

You Tube Facebook

My Space Twitter

SEZIONI:

Harari

Copyright 2015 - Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano

Sviluppo web - sviluppo sito web

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per avere maggiori informazioni riguardo ai cookie consulta la nostra Cookie Policy.Accetta