logotype
image1 image1 image1

La Fondazione Giorgio Gaber nasce nel 2006, proseguendo nell'attivita' svolta dall'omonima Associazione Culturale costituitasi all'indomani della scomparsa dell'artista. Gli obiettivi principali della Fondazione sono la divulgazione e la valorizzazione della figura e dell'opera dell'artista rivolta in particolare alle fasce di pubblico piu' giovane.

Il Mio Amico Aldo

 

Testo Il Mio Amico Aldo - 1959

 

(Fo) C’era una volta un bambino che si chiamava Aldo, che aveva due fratelli. Uno il più piccolo si chiamava Aldo, e l’altro Aldo. Questo bambino che si chiamava Aldo, era un bravo bambino, e giocava sempre con i suoi fratelli, e con un suo amico, che abitava al piano di sopra, un certo Aldo. Un giorno la mamma gli disse, Aldo, adesso che hai compito sei anni devi andare a scuola, questa sera vai a letto presto che domani ti accompagno. Verrà con noi anche tuo cugino Aldo, che viene anche lui a scuola. Così la mattina dopo, Aldo e suo  cugino andarono a scuola. Sulla porta della scuola incontrarono un bambino, accompagnato dal suo papà, che andava anche lui a scuola. Il bambino non il  papà. Io mi chiamo Aldo, gli disse Aldo che era un po’ un chiacchierone, anch’io mi chiamo Aldo disse quel bambino, e anche il mio papà si chiama Aldo.
Quando furono entrati in classe, il maestro domandò il nome a tutti i bambini, io mi chiamo Aldo, e lei signor maestro? Domandò quell’impertinente di Aldo. Mi chiamo Aldo anch’io, disse il maestro, in quel mentre, entrò il direttore che disse, come si chiama questo bel bambino? Si chiama Aldo come me, disse il maestro. Oh bella, disse il direttore, mi chiamo Aldo anch’io.  A mezzogiorno la mamma venne a prendere Aldo a scuola e gli disse, mi raccomando, stai composto a tavola, perché oggi c’è a colazione lo zio. Chi, domandò Aldo tutto contento, lo zio Aldo? No, disse la mamma, lo zio Giovanni. 



La storia che avete ascoltato
è una storia fatta per scherzo
ma uno scherzo che è anche un po’ vero
e lo sa il mondo intero.

Che tutti si chiamino Aldo
qualcosa in fondo vuol dire
vuol dire che tutti i bambini
son tutti bravi bambini.

 

Dall'album Rock' n' Roll, Amore e Storie Metropolitane - tracce: 

 

Rock' n' Roll, Amore e Storie Metropolitane

   

CD 1

  1. Ciao Ti Dirò
  2. Oh Bella Bambina
  3. Be Bop A Lula
  4. Non Dimenticar Le Mie Parole
  5. Buonanotte Tesoro
  6. Bambolina
  7. Geneviève
  8. Desidero Te
  9. Rock Della Solitudine
  10. L'alfabeto Del Cielo
  11. Non Arrossire
  12. La Ninfetta
  13. T'amo Così
  14. La Ballata Del Cerutti
  15. Suono Di Corda Spezzata
  16. Benzina e Cerini
  17. La Conchiglia
  18. Le Strade Di Notte
  19. Quei Capelli Spettinati
  20. Il Borsellino e La Valigia
  21. Patatina
  22. Una Fetta Di Limone
  23. Una Lettera
  24. Il Girasole Rosso
  25. La Cartolina Colorata
  26. Due Ninna Nanna
  27. Barbera e Champagne

 

CD 2

  1. Trani a Gogo
  2. Gli Amici
  3. Una Stazione in Riva al Mare
  4. Il Mio Amico Aldo
  5. La Mamma del Gino
  6. La Ballata del Pedone
  7. Goganga
  8. Le Nostre Serate
  9. Porta Romana
  10. Una Ragazzina
  11. Gli Imbroglioni
  12. Un Bacio a Metà
  13. Amore Mio
  14. Così Felice
  15. Noi Due Stupidi
  16. Grazie Tante
  17. C'è Una Cosa che Non Sai
  18. Il Sospetto
  19. E Giro, Giro
  20. Il Coscritto
  21. La Maglietta
  22. Amore Ti chiedo Un Favore
  23. Domani Ci Vediamo
  24. La Balilla
  25. Ferma Gli Occhi Nel Vuoto
  26. E la Città Non Lo Sa
  27. Torpedo Blu 
 
 
Joomla SEF URLs by Artio

CONTATTI:

Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano (mappa)

Tel: 02 202334

Email: info@giorgiogaber.it

LINKS:

You Tube Facebook

My Space Twitter

SEZIONI:

Harari

Copyright 2015 - Fondazione Giorgio Gaber - Piazza Aspromonte, 26 - 20131 Milano

Sviluppo web - sviluppo sito web

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per avere maggiori informazioni riguardo ai cookie consulta la nostra Cookie Policy.Accetta